Info Rifugio Valle Forana
 

 

 

 
 

Home | Info | Rifugi | AVLO | Sgurgola | Morolo | Supino | Patrica | Gorga | Biblio

 
http://www.soccorsoalpinolazio.it/img/logo_cnsas_small.gif

Per tutte le emergenze in zone montane, impervie o in grotta chiama il 112-118 oppure il 3486131300

 
 
 
 
 

Il rifugio Valle Forana si trova in territorio di Gorga, situato intorno a quota +/- 820 mt nell'omonima valle, non lontano dal paese, è facilmente raggiungibile tramite una comoda carrareccia (T). Nel 2012 è stato costruito sfruttando la base in pietra di un'antica capanna lepina.

Al suo interno riesce ad accogliere 30-35 persone, mentre all'esterno gode di ampi spazi.

Per l'approvvigionamento idrico nella zona, vista la natura carsica del terreno, sin dai tempi antichi sono stati costruiti pozzi in pietra a secco, a forma di campana, tutt'ora efficienti. Nei pressi del rifugio è possibile visionare uno di questi pozzi (protetto), mentre un'altro si trova a poca distanza. La mappa IGM riporta in quella zona il Pozzo del Volùbro e nella parte bassa della valle il Pozzo Ciavai, a testimonianza dell'importanza che rivestono come toponimi.

Escursioni

   • Dal rifugio si raggiunge facilmente la Madonnina (E), in panoramica posizione sulla Rave S.Maria, ideale anche per belle foto all'albeggiare del sole.

   • Chi è ben allenato può aspirare ad un itinerario molto interessante con partenza da Gorga, anche se più impegnativo (EE), ossia un grande anello che partendo da Fonte Canai risale la zona tra Monte Alto e Monte Pisciarello per poi puntare verso nord al Piano del Lontro ed alla panoramicissima cima di Sprone Maraoni. Sempre restando in cresta si superano in successione Monte Ermo, Cima Vallecupa, Monte Filaro, per poi scendere alla Madonnina deviare quindi in Valle Forana e godere dell'ospitalità offerta dal rifugio.

Per questo itinerario è indispensabile avere una seconda auto ...

   • Da Sgurgola due possibilità: la prima, più agevole (E), passa per S.Leonardo raggiunge la cresta e poi scende al rifugio. La seconda è leggermente più impegnativa (EE), superata la Fonte dell'Acero si prosegue verso i ruderi della chiesetta di S.Secondina (segni; attenzione a qualche tratto esposto), una volta raggiunta la cresta si scende liberamente verso Pozzo Ciavai (sud) quindi si risale Valle Forana fino al rifugio.

Qualunque sia l'itinerario scelto, troverete la calorosa accoglienza di Loredana e Tiziano che con prodotti tipici "allevieranno", a prezzo modico, le fatiche dell'escursione.

Il rifugio è aperto su richiesta (anche per il pernotto). Per qualsiasi informazione telefonare a:
 

 
     • Loredana +39 331 9003352  
     • Tiziano +39 329 3146961  
    +39 339 2544383  
     
 

PS: Oltre che dagli escursionisti i Lepini, vista la natura carsica del suo territorio, sono frequentati, anche se si vedono poco per ovvie ragioni, dagli speleo. Quindi se dopo aver esplorato il Pozzo di San Leonardo, l'inghiottitoio Cognaia, la grotta del Vadorio, il nicchione della Rave S.Maria ed essere andati a caccia di nuovi ousi, grotte, pozzi e catravassi venisse un certo languorino ... il rifugio sarà lieto di offrire la sua ospitalità!

 
 
 
 
   
 
 
 
 

 
 

[ Monti Lepini Orientali ]