Luciano Rossi 
 

                

 

 
           
     
 

Sgurgola è "legata" a Patrica non solo dall'AVLO (Alta Via dei monti Lepini Orientali) ma, purtroppo, anche da fatti di sangue avvenuti durante gli anni di piombo, nel periodo buio del terrorismo.

Quì vogliamo ricordare, a quasi 40 anni dalla sua scomparsa, un ragazzo, un quasi coetaneo, un compagno di piazza che ci ha lasciato troppo presto. Per non dimenticare ...

 
     
     • L'agguato al procuratore della Repubblica di Frosinone, 8 novembre 1978  
 

Il procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone, Fedele Calvosa, fu ucciso l'8 novembre 1978, mentre dalla sua casa di Patrica (FR), si stava recando in ufficio a bordo della Fiat 128 di servizio condotta da Luciano Rossi, un autista civile del Ministero della giustizia, che da poco aveva sostituito nel compito l'agente di custodia Giuseppe Pagliei, peraltro presente anch'egli sull'auto per affiancare il più giovane collega.

All'altezza di un incrocio, tre uomini armati di pistole e mitra si pararono dinanzi all'autovettura e aprirono il fuoco. Il primo a cadere fu l'agente Giuseppe Pagliei, poi cadde Fedele Calvosa. Luciano Rossi, ferito, tentò di fuggire, ma fu scorto da uno degli attentatori e finito con un colpo al volto.

Dalle armi dei suoi compagni fu ferito anche uno degli attentatori. L'attentato fu rivendicato e addebitato dagli inquirenti all'organizzazione Formazioni comuniste combattenti che, in collegamento con Prima linea e Brigate rosse, stava conducendo una feroce campagna contro i rappresentanti delle forze dell'ordine e i magistrati.

 
     
 

Fedele Calvosa
Nato a Castrovillari (CS) il 3 ottobre 1919. Magistrato. Procuratore della Repubblica.
Dopo la laurea a Napoli, vinse il concorso in magistratura e iniziò ad esercitare nel Tribunale di Castrovillari. Fu in seguito a Catanzaro, a Ceccano e a Roma. Nel 1972 fu nominato procuratore capo a Frosinone.

Fu ucciso l'8 novembre 1978. Insignito della medaglia d'oro al merito civile "alla memoria", l'8 settembre 2005.

 
       
 

Giuseppe Pagliei
Nato a Giuliano di Roma (FR) il 28 giugno 1949. Agente di custodia.
Entrò nel Corpo degli agenti di custodia nel maggio 1968; prestò servizio presso la Casa circondariale di Frosinone.

Vittima nell'agguato al procuratore della Repubblica di Frosinone teso a Patrica (FR), l'8 novembre 1978. Insignito della medaglia d'oro al merito civile "alla memoria", il 15 giugno 2004.

 
       
 

Luciano Rossi
Nato a Sgurgola (FR) il 20 gennaio 1954. Autista dipendente del Ministero della giustizia.

Vittima nell'agguato al procuratore della Repubblica di Frosinone teso a Patrica (FR), l'8 novembre 1978. Insignito della medaglia d'oro al merito civile "alla memoria", l'8 settembre 2005.

 
       
 

Info tratte dal sito Per non dimenticare:

http://www.memoria.san.beniculturali.it/

 
 
 
 
     
 

 

 
 

[ Monti Lepini Orientali ]