Monte Malaina (dalla Cona di Selva Piana)
 

 

 

 
   
     
 

Difficoltà: E+ (media difficoltà)

 
 

Durata complessiva: +/- 5-6 ore

 
 

Dislivello: +/- 800 mt

 
 

Sviluppo totale: +/- 11,5 km

 
 
 
 
http://www.soccorsoalpinolazio.it/img/logo_cnsas_small.gif

Per tutte le emergenze in zone montane, impervie o in grotta chiama il 112-118 oppure il 3486131300

 
 
 
 
   
     
 

   • Secondo il metro adottato nel sito, questa escursione dovrebbe appartenere al gruppo con partenza da Carpineto. In attesa di altri itinerari da aggiungere, per creare la nuova sezione, viene momentaneamente "ospitata" nel gruppo con partenza da Supino.

 
     
 

A volte la nostra ostinazione rasenta il martirio ...

Monte Malaina (1480 mt) dalla Piana di Santa Serena, per la cresta nord-orientale, è una breve e piacevole passeggiata. Da fonte Canai per Campo di Caccia ed il versante settentrionale, riservata a chi ha un minimo di esperienza, è una bella immersione nel verde su tracce da inventare. Ci mancava, per completare il trittico, la cresta sud-occidentale dalla Cona di Selva Piana ossia da Carpineto.

Seguendo le "precise" indicazioni della mappa dei Lepini, delle edizioni il Lupo, abbiamo parcheggiato di fronte alla Cona di Selva Piana (695 mt) con l'intenzione di seguire l'Alta via dei Lepini  in salita (targata 1981), anch'essa oramai solo sulla carta (in questo tratto segnavia CAI 19), per poi scendere con l'itinerario CAI 24.

Ci siamo subito resi conto che madre natura segue inesorabilmente il suo corso e in mancanza di manutenzione/frequentazione i sentieri diventano impraticabili, quello che non sapevamo però, è che la fratta repulsiva che ci sbarrava il passo sarebbe stata la porta di uscita, a fine itinerario, del sentiero CAI 24 che ostinatamente abbiamo percorso in discesa, come da progetto iniziale.

Riportando la traccia sul sito di OpenStreetMap è stato scritto nelle note: "La parte bassa del sentiero è 'junglesca'. Solo per appassionati ..." (... al martirio non c'è scritto ma si dà per scontato!).

Da Carpineto, dopo aver superato l'Occhio del Bue (vedi mappa topografica), all'incirca dopo 1,5 km (+/- 600 mt prima della Cona di Selva Piana) parte sulla sinistra una carrareccia che inizialmente torna indietro e poi, ad un bivio, sale verso destra fino a raggiungere la fonte Acqua del Carpino (1068 mt).

Si prosegue sul sentiero (segni) a destra del fontanile, risalendo si passa non lontano da Cima Caprarella e Cima Formale (tra le due cime arriva una traccia da Santa Serena), si incontra quindi una bella quercia secolare (coordinate: UTM 33T 345306-4606325) fino a raggiungere la base della cresta sud di monte Malaina.

Man mano che si sale, sulla sassosa cresta sud, bella la vista sul Pian della Croce (ossia Santa Serena) e monte Gemma-Salerio. Dalla cima il colpo d'occhio sul gruppo del Semprevisa e sul mare (visibilità permettendo) si amplia piacevolmente ...

Per ulteriori informazioni:

Sorgente del Carpino (Rivista di Speleologia del Lazio - n° 7 Novembre 2014)

 
 
 
 
 

 
 
 
 
 

 
 

[ Monti Lepini Orientali ]