Sprone Maraoni (da fonte Canai)
 

 

 

 
   
     
 

Difficoltà: E (media difficoltà)

 
 

Durata complessiva: +/- 2,30-3 ore

 
 

Dislivello: +/- 300 mt

 
 

Sviluppo totale: +/- 9 km

 
 
 
 
http://www.soccorsoalpinolazio.it/img/logo_cnsas_small.gif

Per tutte le emergenze in zone montane, impervie o in grotta chiama il 112-118 oppure il 3486131300

 
 
 
 
   
     
 

Breve itinerario (partendo da fonte Canai) che, attraversando pianori e faggete, permette di raggiungere la panoramica cima di Sprone Maraoni che si affaccia sulla valle del Sacco.

Superata fonte Canai, si continua nella valle compresa tra monte San Marino e monte Alto fino a raggiungere l'imbocco del pianoro a nord di monte Pisciarello (+/- 1300 mt).

Si prosegue a sinistra, verso nord-est, contornando per un tratto monte Alto per poi andare ad incrociare la comoda carrareccia, proveniente da la Guardiola, che si segue fino alla piana del Lontro.

La carrareccia in questione traversa lungamente fino ad arrivare nei pressi dei ruderi della casetta Martorelli, all'imbocco di Valle Cupa, vicino monte Filaro.

Martorelli era un imprenditore di fine '800 e la sua attività era il taglio e trasporto della legna. La carrareccia che aggira Cima Vallecupa e scende in direzione dei Prati della Valle e quella che risale verso la Piana del Lontro e poi continua verso la Guardiola (Supino), potrebbe, forse, essere opera dell'imprenditore per agevolare il trasporto della legna. Dalla casetta partiva la teleferica che faceva arrivare la legna in basso. (Cfr. biblio 1)

Dalla piana del Lontro che ospita varie "capanne" di pastori, ed è invitante per soste ristoratrici, si sale un'ultima breve salita, che permette di guadagnare la Croce ripagando con un'ampio panorama le fatiche sostenute ...

La cima (1328 mt), per chi vuole, si trova poco più avanti (+/- 200 mt lineari).

 
 
 
 
   
 
 
 
 

 
 

[ Monti Lepini Orientali ]